PSICOECONOMIA : FARE IMPRESA - FARE BUSINESS

Soluzioni strategiche per renderlo semplice

“COME RENDERE COMPETITIVA LA PROPRIA AZIENDA?”

Un quesito con mille risposte, ma esiste un’unica verità di base: ossia, per rendere competitiva la propria azienda, è necessario fare scelte strategiche, prendere decisioni che andranno ad influire sul proprio modello di business. Per modello di business ci si riferisce a tutte quelle scelte strategiche inerenti ai processi: di ideazione, acquisto, produzione, distribuzione, comunicazione al fine di creare valore aggiunto.

In che modo la mente, con il suo bagaglio di condizionamenti emotivi, sociali e culturali, incide sul processo decisionale quando ci troviamo a compiere scelte – anche le più banali e quotidiane – che riguardano i profitti o le perdite?

 possiamo fidarci della nostra razionalità o corriamo il rischio di cadere in trappole e ostacoli a prima vista invisibili e che, con una maggiore competenza delle dinamiche in corso, potremmo evitare?

Nelle moderne società complesse, l’agire economico richiede abilità strategiche elevate quali il saper prevedere l’effetto delle nostre azioni non solo nel breve termine, in modo da poter gestire fenomeni spesso non lineari e talvolta addirittura paradossali; il saper comunicare in maniera performativa al fine di convincere a realizzare i nostri progetti; il saper assumere la responsabilità di decisioni critiche e talvolta addirittura impopolari.

Queste capacità e competenze non possono essere acquisite solo studiando e applicando le dottrine economiche; esse richiedono conoscenze psicologiche, sociologiche e strategiche e soprattutto l’apprendimento delle tecniche per gestire le dinamiche con sé stessi, gli altri e il mondo circostante così da potersi mantenere in equilibrio emotivo e comportamentale.

Senza questo bagaglio di cognizioni, il rischio di essere abbagliati dal rapido successo, o quello di essere bloccati dai nostri timori, travolti dalla nostra rabbia, sconvolti dall’inevitabile dolore e condotti al fallimento dalle nostre inamovibili convinzioni è sempre dietro l’angolo.

Tenendo conto della nuova realtà, che sta imponendo l’urgenza di ripensare la disciplina economica, introducendo nei modelli economici nuove variabili riconducibili alle emozioni quali la paura, l’incapacità di gestire l’imprevisto, etc.. questo MASTER ha lo scopo di fornire ai partecipanti NUOVI strumenti operativi fondati su rigorose teorie, sperimentati nel tempo e validati nella loro efficacia su casi realmente trattati, per gestire emozioni e i cambiamenti repentini, così da fornire ai discenti conoscenze e competenze necessarie ad analizzare le dinamiche sociali e psicologiche all’interno delle quali inscrivere le attività economiche, nella consapevolezza che tali capacità saranno sempre più necessarie agli imprenditori e sempre più richieste ai professionisti e ai manager per la necessità di interpretare correttamente i contesti reali di decisione dei vai operatori economici.

Perché, come insegna Seneca, «non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa in quale direzione andare» e come insegna P. Kotler nel marketing strategico «Vi sono solo 2 tipi di aziende: quelle che cambiano e quelle che scompaiono »

MasterFare Impresa - Fare Business Soluzioni strategiche per renderlo semplice

Il percorso è stato pensato per rispondere alle problematiche ricorrenti che le imprese si trovano ad affrontare costantemente nel quotidiano per :

Gestire Se Stessi e le Persone

Gestire il Business

Creare il Futuro

Sede del corso : Arezzo

In collaborazione con:

La crisi economica che imperversa da anni

sta offrendo la possibilità a tutte le aziende, grandi e piccole,

di riscrivere le regole di competizione aprendosi nuovi spazi e mercati,

ma bisogna saper

MIGLIORARE IL PRESENTE

ed inventare il FUTURO

gestendo emozioni e decisioni nel presente.

Le scelte strategiche come risposta alla competitività delle aziende prima della crisi economica.

Le aziende, già prima della crisi economica, stavano vivendo nuove sfide che richiedevano scelte strategiche:

  • globalizzazione, che ha ampliato lo scenario competitivo di riferimento; 
  • evoluzione tecnologica, la quale ha accorciato il ciclo di vita dei prodotti; 
  • internet, che ha cambiato le combinazioni degli elementi della catena del valore; 
  • comportamento di acquisto del consumatore, orientato a concetti di sostenibilità, creatività e design. 
  • gestione del cambiamento, tutto è così veloce che le persone rimango indietro e faticano a cambiare modalità

Le aziende italiane, per la maggior parte micro e piccole imprese, non potendo gestire da sole e contemporaneamente queste variabili ed accettare nuove sfide di competitività, hanno sempre rinviato le scelte strategiche sperando in un cambiamento dello scenario competitivo. In realtà questa tattica attendista produce un ritardo incolmabile, tanto quanto quella di fare scelte affrettate e sbagliate.

La soluzione per la competitività delle aziende risiede nell’innovazione strategica.

Per acquisire nuova competitività andando ad incidere sul proprio modello di business è necessaria un’innovazione strategica, ossia una innovazione congiunta a livello di prodotto e di processo. Affinché si possa verificare l’innovazione strategica è necessario “un cambiamento concettuale” ossia il raggiungimento di due obiettivi contrastanti, che ricondotti in sintesi permettono di ottenere un processo superiore.

Ad esempio IKEA è riuscita a combinare il design, l’assortimento, la velocità di risposta con un posizionamento di prezzo contenuto. È fondamentale distinguere l’innovazione strategica dall’innovazione tecnologica, dove la seconda non deve anticipare la prima.

Le scelte strategiche: 5 domande fondamentali.

Per poter attuare una corretta innovazione e cavalcare il cambiamento prova a rispondere a 5 domande:


1. Chi potrebbero essere i nostri clienti. Un quesito a cui spesso imprenditori e manager rispondono con estrema facilità e facendo grossolane determinazioni che producono in pochi mesi errori strategici in grado di far fallire l’intera azienda;

2. Cosa dovremmo offrire ai nostri clienti. Uno studio del proprio assortimento e di quello che il mercato si aspetta può sembrare difficile, ma se si utilizzano le moderne tecniche di analisi dei dati, tutto diventa più semplice;

3. Ho saputo costruire e distribuire prodotti e servizi  in modo da creare valore aggiunto per i nostri clienti e per l’azienda stessa ?

4. Ho un piano chiaro e operativo di comunicazione e marketing che porta risultati concreti ?

5. Leadership, gestione del cambiamento, monitoraggio delle performance sono stati gestiti o lasciati al caso ?

Per poter crescere e cavalcare il cambiamento è necessario che tu abbia chiaro gli effetti delle 5 risposte
ovvero che tu sappia quali risultati concreti hai ottenuto, altrimenti sei come quello che dice:

“Se i fatti non concordano con le miei teorie, tanto peggio per i fatti “

Il PROGRAMMA

Il MASTER si svolgerà nell’arco di 14 moduli (2 giorni consecutive per ciascun modulo).
All’interno di ciascun modulo verranno affrontati i temi più critici con cui i imprenditori e manager dovranno
cimentarsi sia per garantire i risultati economici nel breve che per assicurare stabilità alle loro organizzazioni.

GESTIRE SE STESSI E LE PERSONE


  • l’arte di gestire e motivare i collaboratori
  • Individuo, gruppo e cultura d’impresa
  • Time-management e gestione delle riunioni
  • Negoziare, persuadere o convincere
  • Gestire i problemi trovando soluzioni alternative:
    Problem Solving Strategico
  • il copione dell’imprenditore e dell’azienda
  • Modelli familiari e stili di leadership
  • Prendere decisioni strategiche
  • La paura delle scelte
  • Gestione dello stress e delle emozioni

GESTIRE IL BUSINESS


  • Il colloquio strategico in azienda
  • Clima e benessere organizzativo in azienda
  • Il processo di ricerca e selezione del personale
  • Il colloquio di selezione
  • I sistemi di valutazione
  • Inserimento in azienda
  • Il rapporto di lavoro – Il contratto
  • Adempimenti e ruolo del personale nella prevenzione dei rischi lavorativi e la tutela della sicurezza e salute del lavoro
  • Le Mansioni – La sede e l’orario di lavoro TFR e la previdenza complementare
  • Piani di sviluppo e sistema di valutazione del personale
  • Identificare, comprendere e gestire le attitudini dei propri
    collaboratori.

CREARE IL FUTURO


  • Perché cambiare?
  • Quando cambiare?
  • Come cambiare

GO TO MARKET:


  • le nuove frontiere del marketing 3.0
  • Imparare a fare marketing nei servizi
  • Imparare a fare marketing dei prodotti
  • Imparare a gestire la “customer service” e
  • L’esperienza del cliente
  • Imparare a gestire l’immagine e il brand
  • Imparare a gestire social media ed ecommerce

PERFORMANCE ELEVATOR


  • Mettere in moto il cervello creativo aziendale
  • Come passare al più alto livello di performance

Investimento Economico

I Moduli 1-6 sono frequentabili anche singolarmente a MODULO (una giornata) 

QUOTA DI PARTECIPAZIONE:
Intero percorso :  € 5.500,00 + IVA
Modulo singolo (1-6) : € 450,00 + IVA

Figure professionali operanti nelle organizzazioni

Manager, leader, responsabili di business unit, imprenditori che devono guidare un processo di cambiamento o che ne sono coinvolti.

REGISTRAZIONI E DOMANDA DI AMMISSIONE:

Per potersi iscrivere è necessario inviare una domanda di partecipazione, corredata da curriculum vitae che dovrà pervenire

Via e-mail a bdm@nardonegroup.org all’attenzione della Responsabile Sviluppo Formazione.

Solo dopo l’accettazione del candidato, che sarà trasmessa entro 7 sette giorni dal ricevimento, si potrà effettuare la convalida di iscrizione compilando il relativo modulo di iscrizione.

Al Corso sono ammessi un numero massimo di 15 partecipanti selezionati in base al profilo professionale. Le adesioni verranno accettate fino ad esaurimento dei posti e saranno considerate confermate solo al momento dell’avvenuto pagamento. Le richieste di partecipazione al Corso potranno pervenire entro i 10 giorni antecedenti l’inizio dei corsi.

SEDI DEI CORSI: AREZZO

ORARIO E FREQUENZA: l’attività didattica si svolge in 1 incontro ogni 10 giorni di lunedì o giovedì.

Seminari da 4 ore dalle 10.30 alle 18.30 presso la nostra sede,

CALENDARI: Per visionare i calendari di ogni edizione visitare il sito www.nardonegroup.org.

INVESTIMENTO ECONOMICO: la quota complessiva al Corso è di 5.500,00 euro + IVA

I Moduli 1-6 sono frequentabili anche singolarmente a MODULO (una giornata)  450.00,00 euro + IVA 

DIPLOMA: Al termine sarà rilasciato il diploma di Master Fare Impresa – Fare Businss (frequenza minima richiesta: 80% delle attività di formazione). Si ricorda che è prevista una verifica finale.

RECESSO: è possibile rinunciare all’iscrizione inviandone comunicazione entro 10 giorni prima dell’inizio del corso, a mezzo fax o e-mail PEC, in tal caso verrà restituita la quota d’iscrizione versata, trattenendo dall’importo €. 50,00 per diritti di segreteria. Qualora la disdetta pervenga successivamente a tale data verrà richiesto il saldo complessivo del corso. Le somme potranno essere comunque utilizzate dal partecipante per qualsiasi altra attività svolta dall’Istituto, a scelta del partecipante ma alla quale potrà accedere sulla base del proprio profilo professionale.

PER INFORMAZIONI ED ADESIONI RIVOLGERSI A

Tel. + 39 0575 350240    oppure +39 347.5321458    E. mail bdm@nardonegroup.org
(dal lunedì al venerdì dalle ore 10,00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.00 )

· L’AZIENDA VINCENTEmigliorare il presente, inventare il futuro. M.C. Nardone, Milanese R, Prato Previde R. Ponte alle Grazie, 2012;
· PROBLEM SOLVING STRATEGICO DA TASCA; Giorgio Nardone, Ponte alle Grazie, 2009;
· COACHING STRATEGICO; Milanese R., Mordazzi P. , Ponte alle Grazie, 2006;
· COUNSELING: PROSPETTIVE ED APPLICAZIONI; Annamaria Di Fabio, Saulo Sirigatti, Saggi di Terapia Breve, Ponte alle Grazie, 2005;
· CORREGGIMI SE SBAGLIO; Giorgio Nardone, Ponte alle Grazie, Milano, 2005;
· IL DIALOGO STRATEGICO; Giorgio Nardone, Alessandro Salvini, Ponte alle Grazie, 2004;
· LA TERAPIA DELL’AZIENDA MALATA; G.Nardone, R. Mariotti, R. Milanese, Ponte alle Grazie, 2000;
· IL LINGUAGGIO DELLA TERAPIA BREVE; Branka Skorjanec, Ponte alle Grazie, 2000;
· PSICOSOLUZIONI; Giorgio Nardone, Rizzoli, 1998;
· L’ARTE DEL CAMBIAMENTO; Giorgio Nardone, Paul Watzlawick, Ponte alle Grazie, 1990;
· IL LINGUAGGIO DEL CAMBIAMENTO; Watzlawick P. , Feltrinelli, 1981 ;
· PRAGMATICA DELLA COMUNICAZIONE UMANA; P. Watzlawick, J. H. Beavin, Don D. Jackson, Astrolabio, 1971;
· CHANGE: LA FORMAZIONE E LA SOLUZIONE DEI PROBLEMI; P. Watzlawick, J. H. Weakland, R. Fisch, Astrolabio, Roma, 1974.

Sedi del corso:

Calendari e moduli d’iscrizione

  • 1° Edizione

  • PARTENZA:

    Settembre 2019

  • POSTI LIBERI:

    15

Modulo d'iscrizione

Compila il modulo d'iscrizione per partecipare il corso

Compilare il modulo d'iscrizione adesso

“Essere un’azienda con una buona reputazione in un mondo dove immagine e comunicazione sono tutto è fondamentale per lo sviluppo del suo business” M.C.Nardone "L'azienda vincente"

Bibliografia di riferimento

Ottieni lo sconto fino a 20%!

  • 10% per pagamento totale a inizio corso / per iscrizione pervenuta 60 gg. prima della data inizio
  • 20% per iscrizione aziendale di 3 o più partecipanti

Chiedi qui INFORMAZIONI









Contattaci

Per qualsiasi chiarimento, puoi contattarci direttamente inviandoci la tua richiesta e indicando il tuo numero di cellulare per essere ricontattato.


Ufficio

Indirizzo: 52100 Via De Redi, 13 - Arezzo

Tel: +39 0575 350240

Email: bdm@nardonegroup.org


Orari di lavoro

Lunedi - Venerdi 9am to 5pm

Sabato - Lezioni

Domenica - Lezioni

Altri percorsi formativi: