l’arte di mentire a se stessi e agli altri

“Non si dicono le bugie!” Quante volte i nostri genitori ce l’avranno ricordato? Chi non ha mai mentito a fin di bene a familiari o amici? Quanti fra di noi non hanno mai taciuto certi segreti scomodi o inconfessabili al partner o, al contrario, giurato un amore eterno quanto irrealistico? “In amore la sincerità a piccole dosi è pericolosa, a grandi è micidiale” diceva Oscar Wilde. Insomma, la sincerità assoluta è una pia illusione. Mentiamo in continuazione, e soprattutto a noi stessi, convincendoci che la realtà non è come è, ma come vorremmo che fosse. Al di qua di ogni moralismo ed evitando una rigida contrapposizione logica o etica tra “vero” e “falso”, la menzogna non va condannata in assoluto, ma unicamente nelle sue manifestazioni truffaldine o criminali: mentire non è solo un processo percettivo fisiologico, ma un comportamento intrinseco in ogni forma di comunicazione affettiva, professionale, politica – di cui dovremmo prendere consapevolezza e sfruttare le potenzialità.

  • Descrizione
  • Informazioni aggiuntive
  • Recensioni (0)

Descrizione

l’arte di mentire a se stessi e agli altri

Autore: Giorgio Nardone

Anno: 2014    Lingua: Italiano

Editore: Saggi di terapia breve

“Non si dicono le bugie!” Quante volte i nostri genitori ce l’avranno ricordato? Chi non ha mai mentito a fin di bene a familiari o amici? Quanti fra di noi non hanno mai taciuto certi segreti scomodi o inconfessabili al partner o, al contrario, giurato un amore eterno quanto irrealistico? “In amore la sincerità a piccole dosi è pericolosa, a grandi è micidiale” diceva Oscar Wilde. Insomma, la sincerità assoluta è una pia illusione. Mentiamo in continuazione, e soprattutto a noi stessi, convincendoci che la realtà non è come è, ma come vorremmo che fosse. Al di qua di ogni moralismo ed evitando una rigida contrapposizione logica o etica tra “vero” e “falso”, la menzogna non va condannata in assoluto, ma unicamente nelle sue manifestazioni truffaldine o criminali: mentire non è solo un processo percettivo fisiologico, ma un comportamento intrinseco in ogni forma di comunicazione affettiva, professionale, politica – di cui dovremmo prendere consapevolezza e sfruttare le potenzialità. Giorgio Nardone propone un atteggiamento realista e pragmatico, per cui una bugia va sempre valutata alla luce delle circostanze, delle intenzioni, dei suoi obiettivi e dei suoi effetti. Ognuno di noi dovrebbe imparare l'”arte della menzogna”, conoscerne gli stratagemmi e la loro corretta applicazione, trasformandola in un’importante risorsa relazionale. Allora sì potremo ammettere serenamente di aver detto una bugia “a fin di bene”. Il nostro e quello degli altri.

Informazioni aggiuntive

Anno

2014

Autore

Giorgio Nardone

Collana

Saggi di terapia breve

Editore

Ponte alle Grazie

Lingua

Italiano

EAN

9788868330583

Pagine

142

Bibliografia del corso

Scuola Manageriale in Comunicazione, Problem Solving & Coaching Strategico

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.


Recensisci per primo “l’arte di mentire a se stessi e agli altri”