fbpx

#NardoneLiveFacebook: Quando il mondo dice “rinuncia”, la speranza sussurra “prova ancora una volta”

Lo conosci il mito di Pandora?

Pandora ha scoperchiato il famoso vaso liberando tutti i mali del mondo e quando è riuscita a richiuderlo, nel fondo, era rimasta solo la speranza. Il mondo era diventato invivibile, desolato e inospitale ed ha ripreso a vivere quando Pandora ha riaperto il vaso e ha fatto uscire anche la speranza.

La trovi anche tu qualche similitudine con questo 2020?

Cristina e Roberta, durante questa live, hanno dato consigli pratici su come allenare la Speranza. Sì perché è come un muscolo, possiamo esercitare questo atteggiamento e questo modo di apportarci alla vita finché non diventa un’abitudine.

La speranza emerge quando c’è sofferenza (ed è molto diversa dall’ottimismo), il pericolo più comune è perderla e arrendersi, ma ci sono delle piccole azioni quotidiane che possiamo fare per allenarla.

Ancora una volta ci viene in soccorso la tecnica strategica del come se: pensa al tuo obiettivo/sogno e concentrati su di esso. Proiettati nel futuro e pensa di averlo raggiunto, qual è la prima cosa che ti viene da fare? Cantare? Fallo, anche se il tuo obiettivo è lontano: lo scopo di questa tecnica è porsi in una condizione di soddisfazione che prendo in prestito dal futuro per stare meglio nel presente.

Roberta, poi, ci ha parlato di un problema comune nei suoi pazienti che si identificavano nel loro lavoro e adesso lo hanno perso. Cosa fare per riacquistare la propria identità che va al di là del ruolo lavorativo?

Fissati ogni giorno un piccolo obiettivo, un compito da svolgere (anche solo lavare la macchina o fare una telefonata) e portalo a termine come se fosse un lavoro. Questo esercizio ti mette in moto lo stesso meccanismo del come se, arriverai a fine giornata soddisfatto di aver portato a termine qualcosa.

Infine Cristina ci ha spiegato che anche la tecnica del come peggiorare può venire in soccorso in questi casi.

Guarda la live e inizia ad allenare la tua speranza, costruisci il tuo futuro e non abbandonarti ai pensieri negativi!

Essere forti è una scelta, una condizione in cui ti poni. Non saprai mai quanto sei forte finché essere forte non è l’unica alternativa che hai.

“Nulla impedirà al sole di sorgere ancora,
nemmeno la notte più buia.
Perché oltre la nera cortina della notte
c’è un’alba che ci aspetta.”
K. Gibran

Se ti è piaciuta la live lascia un commento e faccelo sapere. Ci rivediamo online martedì 29 dicembre alle 21!

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla newsletter!